Obiettivo Reporter

Contatti di Redazioni Tremolanti

Pronto…

Pronto, ciao Angelo sono Luca Calzonari, direttore del Giornale della Protezione Civile, ho ricevuto una tua mail…

Sembrava essere l’inizio di una conversazione di redazione dove devi di default cospargerti il capo di cenere e dimostrare la tua inferiorità avendo portato via tempo prezioso con la lettura della richiesta.

Invece poi con lo scandire delle battute telefoniche si è rivelato essere tutt’altro. Ecco, questa la mia esperienza con il Direttore di un Giornale.

Ho scritto a varie strutture ed a vari enti per poter fare un servizio sui cani delle unità cinofile di salvataggio impegnate in Emilia a seguito del terremoto, ma già avevo idea che non sarebbe stato facile, vista l’emergenza che si stava affrontando e vista anche un po’ la polemica mediatica (sempre presente) tra i pro ed i contro, come se comunque tutti stessero facendo la sola cosa giusta.

Fatto sta che Luca ha posato lo scettro da Direttore e si è immedesimato nella mia richiesta dandomi supporto in tutto e per tutto. La sua emergenza (e non solo da Direttore di Editoriale ma anche in qualità di membro della Protezione Civile Locale) è diventata anche la nostra emergenza. Il suo impegno si è sobbarcato anche dell’impegno di favorire chi vuole in qualche modo fare notizia e portare la realtà in ogni dove.

L’impegno di questa persona che effettivamente avrebbe potuto darmi delle risposte superficiali in quanto realmente ogni istante della sua giornata era prezioso per se e per i suoi concittadini avvolti in una catastrofe naturale ancora in via di assestamento, mi ha fatto capire che, alla fine, non tutti sono su di un piedistallo a darti dritte su come non disturbare e togliere tempo prezioso al lavoro, ma c’è anche chi crede nel proprio lavoro e nel lavoro degli altri.

Alla fine, come opportunamente diceva Murphy nella sua prima legge “non tutto è facile come sembra…”, ma è anche vero che “non siamo tutti uguali…”, fortunatamente, aggiungerei.

 

Angelo Ferrillo